28 Settembre 2020
News
percorso: Home > News > News Generiche

Seminario della Filctem Cgil sulla SEN

20-11-2017 14:27 - News Generiche
SEN, Emilio Miceli (Filctem Cgil): "Vorremmo che il MiSE possa anche essere la sede per l´elaborazione di un processo di transizione che metta tranquillità a tante migliaia di lavoratori"
"I cambiamenti epocali sono vissuti sempre con preoccupazione, ma non abbiamo dubbi che questo processo di trasformazione vada accompagnato e governato, è inevitabile. Tra i compiti dei sindacati c´è quello di liberare i lavoratori dalla fatica, un altro è la difesa e la sicurezza dell´ambiente.
Quello che ci preoccupa, invece, è che la più grande democrazia di questo mondo sia contro questi processi
, e che la più grande dittatura del mondo sia a favore, questola dice lunga sulla crisi della democrazia": lo ha dichiarato il segretario generale della Filctem Cgil, Emilio Miceli, durante l´intervento che concludeva il seminario sulla SEN (Strategia Energetica Nazionale), svoltosi il 17 novembre a Roma, presso la sede nazionale della Cgil."

In riferimento alla SEN - continua Miceli -, l´Italia non parte da zero, se pensiamo al carbone, a cominciare dalla Germania, e se pensiamo a quello che succede sul versante del nucleare, e a tutto illavoro chequesti paesi
hanno da fare nei processi di riconversione,credo che noi siamo dentro a un equilibrio promettente" "Tema
importante - prosegue il leader della Filctem - , è quello delle grandi città, noi la sfida della riconversione la vinciamo
o la perdiamo su questo tema. Ritengo, a riguardo,che le grandi imprese hanno fatto poco per le grandi città, mi aspettavo maggiore attenzione e cura per quei processi che governano la riconversione energetica delle grandi città"
"Quello sulla Sen è un buon documento - conclude Miceli -, che tiene conto del paese e delle prospettive, però dice
troppo poco sul versante della vita delle persone. Vorremmo capire se la fatica delle persone , se le risorse umane, coloro che lavorano in questo mondo siano un orpello di un processo di transizione e trasformazione. Vorremmo che
il MiSE, oltre a pensare ed immaginare una strategia energetica nazionale, possa anche essere la sede di una elaborazione ,per fare in modo che questo processo di transizione sia un processo di transizione che metta
tranquillità a tante migliaia di lavoratori, questo sarà uno tema delicato con cui avremo a che fare nei prossimi anni".

Roma, 17 novembre 2017

Realizzazione siti web www.sitoper.it