28 Settembre 2020
News
percorso: Home > News > News Generiche

SMART WORKING: DOPO I CONFETTI ARRIVANO I DIFETTI !!

15-01-2018 12:25 - News Generiche
Negli ultimi giorni dello scorso anno, siamo stati contattati da moltissimi lavoratori di tutte le società del
gruppo Enel, perché hanno ricevuto una comunicazione da parte dei propri responsabili/gestori del
personale sullo Smart Working. In particolare venivano informati che durante il periodo delle festività
natalizie l´azienda avrebbe previsto solo in casi del tutto eccezionali la pianificazione di un giorno di
lavoro agile. Un bel colpo di spugna alla TANTO DECANTATA FIDUCIA E RESPONSABILITA´, proprio
quando la flessibilità serve a conciliare la vita familiare ed il lavoro, con le scuole chiuse ad esempio, si
ritorna all´antico:

LA FLESSIBILITA´ VA BENE MA SOLO SE E QUANDO SERVE ALL´AZIENDA!

Come fa l´azienda a parlare di OPEN POWER, se poi questo si traduce concretamente in un "MI FIDO
SOLO E QUANDO SERVE A ME"? Può funzionare questa modalità di gestire le PERSONE, se veramente le
consideriamo tali? Come sempre si fanno dei buoni accordi (Smart Working e Telelavoro) ma poi bisogna
applicarli con coerenza, VERA FIDUCIA RECIPROCA. Magari non informando all´ultimo secondo le
persone...
Anche sul TELELAVORO, ci giungono alcune segnalazioni, circa l´eterogenea applicazione dell´accordo,
soprattutto sulla questione dei rientri. Anche qui in alcuni casi c´è la PIENA FIDUCIA delle persone, in altri
casi, magari solo a qualche scrivania di distanza, sembra che ci si trovi in un´azienda completamente
diversa che rende la richiesta e lo svolgimento delle attività lavorative in Telelavoro come un percorso ad
ostacoli.
All´interno di innumerevoli iniziative messe in campo dall´azienda, che vanno dallo Yoga, al biliardino,
dai monopattini per fare un giretto negli uffici, al Pilates, riteniamo sia utile ricordare all´azienda di
mettere in agenda anche alcune piccole questioni insolute che riguardano però la vita quotidiana di
migliaia di lavoratori e di lavoratrici di Roma, come una VERA CONVENZIONE sui parcheggi delle strisce
blu o sui garage limitrofi a VRM, un servizio di navetta, ad oggi inesistente, per la sede di Bufalotta e un
potenziamento per la navetta di VRM o magari affrontare seriamente la questione del CONTRIBUTO, ad
oggi molto esiguo, sull´abbonamento del trasporto pubblico locale che nei primissimi giorni del corrente
anno risulta già esaurito....

CREDIAMO CHE SE VOGLIAMO CHE LA LUNA DI MIELE CONTINUI, BISOGNA IMPEGNARSI
AFFINCHE´ NON ACCADA CHE SUBITO DOPO I CONFETTI VENGANO FUORI I DIFETTI...

Le Segreterie di Roma e del Lazio, richiederanno un incontro per discutere di tutte le anomalie
riscontrate circa le modalità di applicazione di tali strumenti sulla nostra regione, sia per criticità legate
ai diversi trattamenti economici dei lavoratori rispetto ad importanti strumenti che servono a conciliare
la vita delle persone e il lavoro che per riprendere la discussione su iniziative di Welfare molto concrete.
Documenti allegati
Dimensione: 121,56 KB

Realizzazione siti web www.sitoper.it