28 Settembre 2020
News
percorso: Home > News > News Verie

LE MISURE DEL GOVERNO

08-06-2010 - News Verie
Ecco in sintesi le misure allo studio previste dal governo: - TAGLI A MINISTERI. La sforbiciata lineare è del 10% ma su alcune voci, come formazione o missioni, si arriva al dimezzamento della spesa. Arriva anche un esplicito "divieto" per le sponsorizzazioni. Giro di vite sulle auto blu. - TAGLI AI PARTITI. Il tema è ancora in discussione. La bozza di Tremonti prevede di dimezzare il contributo per le spese elettorali e uno stop alle quote annuali se c´è uno scioglimento anticipato delle Camere. I politici eletti che hanno incarichi nella pubblica amministrazione dovranno accontentarsi di rimborsi spese e gettoni al massimo di 30 euro. - PAGAMENTI E TRACCIABILITA´. Torna il tetto a 5.000 euro per i pagamenti in contanti (ma alla fine dovrebbe attestarsi a 7.500 euro) e arriva l´obbligo di fattura telematica oltre i 3.000 euro. - LOTTA EVASIONE. I comuni che collaboreranno incasseranno il 33% dei tributi statali incassati. - TASSE SU BONUS MANAGER. Salgono le tasse sulle stock option, le azioni date ai dirigenti delle società, ma anche sui "bonus" dei manager e dei banchieri che eccedono il triplo della parte fissa della retribuzione. - TEMPI SPRINT PER CARTELLE. L´accertamento e l´emissione del ruolo diventano contestuali rendendo più corto il tempo per contestazioni e ricorsi. In questa norma potrebbe essere inserita anche l´inversione dell´onere della prova, come già fatto per i capitali detenuti all´estero. - STRETTA SUL GIOCO CLANDESTINO. L´evasione dell´imposta sui giochi, una volta accertata, avrà riflessi anche ai fini delle imposte dirette. Nasce l´Agenzia che sostituisce i Monopoli e entrano in campo per i controlli a fianco dell´Aams, l´Agenzia delle Entrate e la Guardia di Finanza. - CONDONO EDILIZIO E CASE FANTASMA. Confermata la sanatoria sugli immobili fantasma. Si ipotizza però un ampliamento di questa norma. Come in tutti i condoni la proposta potrebbe arrivare in Parlamento in sede di conversione del disegno di legge. - PER PENSIONE INVALIDITA´ SALE A 80%. Sotto questa soglia niente benefici. Previsti anche 200.000 controlli l´anno. - IRAP ZERO PER NUOVE IMPRESE SUD. Le regioni del Mezzogiorno avranno la possibilità di istituire un tributo proprio sostitutivo dell´Irap con riferimento alle imprese avviate dopo l´entrata in vigore del decreto legge con l´opportunità di ridurre o azzerare l´Irap. - STOP TURN-OVER P.A. Confermato per altri due anni. - TAGLI A MINISTRI. Lo stipendio verrà decurtato per il 10% nella parte eccedente gli 80.000 euro. Taglio del 10% anche per i magistrati del Csm. - MANAGER P.A., SFORBICIATA 5-10%. Sotto i fari gli stipendi oltre i 90.000 e oltre i 130.000 euro. Ma sulle soglie possibile qualche ritocco finale. - INSEGNATI SOSTENGO. Congelato l´organico. - CONTRATTI PUBBLICO IMPIEGO. Congelati i vecchi contratti al 3,2% e niente rinnovo per il prossimo biennio. - DIVIDENDI A RIDUZIONE DEBITO. A partire dal 2011 500 milioni di dividendi che arrivano dalle società statali saranno impiegati per la riduzione degli oneri sul debito pubblico. La parte eccedente andrà invece a riduzione del debito. - TAGLI A COSTI POLITICA PRO CASSA INTEGRAZIONE. Le riduzioni di spesa che decideranno il Quirinale, il Senato, la Camera e la Corte Costituzionale, nella loro autonomia, serviranno a finanziare la Cassa Integrazione. - PENSIONI. Si confermano le indiscrezioni sul rinvio delle finestre per il pensionamento e per il riordino degli enti. La novità è invece l´accelerazione dei tempi per l´aumento dell´età pensionabile a 65 anni per le donne dipendenti del pubblica amministrazione.

Realizzazione siti web www.sitoper.it