27 Settembre 2020
News
percorso: Home > News > News Verie

E.ON Comunicato e lettera al Ministero Sviluppo economico

10-02-2012 09:19 - News Verie
Come a voi noto, da tempo i rapporti con la Eon scontano importanti difficoltà sia per l´assenza di una seria politica industriale, sia per aspetti legati alla Contrattazione aziendale oramai impantanata in una situazione di stallo. La strategia posta in campo dal Gruppo Tedesco, per superare una difficile situazione di crisi, sostanzialmente concentrata su tagli drastici agli investimenti e all´occupazione, si sta scaricando drammaticamente anche su Eon Italia e tutte le Società ad essa collegate. Dopo il mancato accordo sulla procedura di mobilità per 25 addetti, motivato dal diniego di Eon a sottoscrivere un accordo per la gestione delle situazioni di crisi, recentemente, presso l´impianto di Fiume Santo l´Azienda ha comunicato 25 esuberi di personale nel 2012, altri 80 circa nel 2013 e la diminuzione dei contratti di appalto per manutenzione del 30% con conseguenze sull´occupazione indotta. A fronte di questa accelerazione negativa, per sostenere le iniziative già poste in essere a livello locale (mobilitazione e sciopero di Fiume Santo) e per evitare che anche in altri siti si verifichino situazioni di questo tipo, è stato dichiarata la mobilitazione di tutto il personale Eon in Italia ed è stata inoltrata una "denuncia" della situazione, con richiesta di incontro urgente al Ministro per lo Sviluppo Economico. Allo stato, appare evidente che questa lunga e tormentata vicenda sia oramai arrivata ad uno snodo e, per evitare serissime conseguenze sull´occupazione e tentare di impedire il decadimento di importanti siti produttivi, si necessario l´autorevole intervento delle Istituzioni per mettere Eon di fronte alle sue responsabilità. A breve, sarà predisposto un calendario di assemblee in tutti i posti di lavoro per condividere con tutti i Lavoratori le ulteriori iniziative che, in assenza di un repentino cambio di rotta da parte della Società, dovranno prevedere incisive iniziative di lotta. Vi preghiamo pertanto di attivarvi per una capillare informativa e, al vostro livello, di coinvolgere le Istituzioni locali (regionali, provinciali e comunali) trasmettendogli copia della lettera al Ministro Passera allegata unitamente alla dichiarazione di Stato di Agitazione.
Documenti allegati
Dimensione: 100,62 KB

Realizzazione siti web www.sitoper.it