28 Settembre 2020
News
percorso: Home > News > News Generiche

ENEL: SICUREZZA VERA PRIORITA´, SERVONO SCELTE
CORAGGIOSE E COERENTI

02-03-2018 12:08 - News Generiche
Quattro incidenti in poco tempo non possono più essere considerati una coincidenza. Incidenti che vedono
coinvolti sia lavoratori di imprese appaltatrici sia lavoratori di e-distribuzione.
A fronte di tale grave situazione, chiediamo all´azienda un incontro specifico, necessario ad analizzare in maniera
approfondita le ragioni che determinano quello che ai nostri occhi appare come un arretramento sui risultati in tema di sicurezza.
Ricordiamo ai Lavoratori che la calma è la virtù di chi sa lavorare, e che le norme vanno sempre tutte rispettate al
di là dei tempi di lavoro, e che quando si è stanchi è un proprio diritto dire No non Vengo, NON CE LA FACCIO e chiamare il proprio responsabile. Non fate gli eroi!
Potreste mettere a repentaglio la vostra vita e quella dei vostri colleghi.
Ai Dirigenti (Capi Area, Capi DT, e a tutti i Capi Zona) diciamo con chiarezza che non tollereremo più nessuna forzatura e/o qualunque tentativo coercitivo verso i Lavoratori, e a ogni loro intervento di questo tipo agiremo in modo deciso, facendo si che ne rispondano personalmente verificandone la leggittimità dei comportamenti in tutte le sedi.
Anziché forzare la mano sui Lavoratori è giunto il momento che vengano manifestate ai tavoli competenti, le
carenze ed inefficienze organizzative e l´esigenza di disporre nei territori dell´adeguato numero di risorse per lavorare IN SICUREZZA.
A e-distribuzione diciamo da tempo che i Lavoratori non ce la fanno più, (come dimostrano le frequenti situazioni
di tensione che si registrano nei diversi territori), e che lo sfoggiare numeri di un servizio sempre più efficiente non tenendo conto delle condizioni di lavoro, delle condizioni di stress alle quali è sottoposto gran parte del Personale operativo, non è più possibile.
All´Ing. Starace facciamo un appello: intervenga in modo deciso per fermare certe persone che, prima della
sicurezza, mettono il continuo miglioramento delle performances a scapito della salute dei Lavoratori.
Imponga loro una riflessione sul modo di lavorare, e sul modello organizzativo, sull´analisi dei ritmi di lavoro, sul
rispetto della reperibilità una settimana su quattro, sul rispetto della corretta fruizioni dei riposi, sul rispetto delle undici ore di riposo nella giornata, sul rispetto dei limiti nello straordinario, sul rispetto dei percorsi formativi, ma soprattutto SUL RISPETTO DELLA VITA ALTRUI. Sulla safety va aperto un percorso nuovo che si basi su un modello organizzativo adeguato alle esigenze, che punti a costruire un sistema di cultura della sicurezza in tutti i livelli dell´Azienda, senza trascurare la sicurezza e la
salute dei tanti lavoratori delle ditte esterne.
Servono responsabilità, correttezza, e trasparenza perché solo con i comportamenti corretti di tutti possiamo
costruire insieme una giornata senza infortuni.
Se così non fosse ci vedremo costretti a fermare l´Azienda.

Realizzazione siti web www.sitoper.it