27 Settembre 2020
News
percorso: Home > News > News Verie

ENEL Infrastruttura Reti - Sintesi del Confronto Nazionale

20-11-2014 10:41 - News Verie
affermato dall´azienda il 4 luglio scorso in apertura del confronto nazionale, l´assetto e la struttura della divisione rappresentavano già un punto di eccellenza operativa. L´ulteriore accorpamento e quindi riduzione delle attuali Zone ed Unità Operative nonché gli interventi sulle PLA &#8208 nonostante la parziale correzione prodotta a valle delle verifiche svolte ai livelli regionali che hanno ridotto di 30 gli accorpamenti delle UO e di 4 delle PLA &#8208 associate al consistente calo del personale (1200) per il ridotto tourn over dopo i prepensionamenti rischiano, a nostro parere, di produrre un arretramento del presidio del territorio con conseguenze negative sulla qualità del servizio erogato. A tal fine è indispensabile mantenere strutturalmente i presidi territoriali anche nelle realtà accorpate. L´eccessiva riduzione del personale e la necessità, per noi inderogabile di conferma delle attività distintive ed esclusive, la reperibilità rigorosamente organizzata una settimana ogni quattro nonché il contenimento del lavoro in straordinario e la fruizione dei riposi compensativi, produrranno inevitabilmente un aumento dei carichi di lavoro che andranno costantemente monitorati al fine di introdurre in tempo utile tutti i correttivi necessari. Le consultazioni regionali che ora si avvieranno per affrontare i riflessi sul personale, ci auguriamo con la massima disponibilità dell´azienda all´ascolto ed al confronto, devono essere prioritariamente orientati alla verifica dell´organizzazione del lavoro, al monitoraggio delle competenze e delle consistenze in relazione sia alle uscite che all´implementazione della nuova struttura ed alla copertura di tutte le posizioni necessarie escludendo nuovi interim ad ogni livello. L´interno percorso dovrà essere costantemente monitorato dalle parti per verificare la coerenza applicativa con quanto definito, nel confronto nazionale, in termini di assetti organizzativi, risorse e inquadramenti. Al termine delle stesse è indispensabile un nuovo incontro in sede Nazionale per verificare quanto scaturirà da questa fase di consultazioni con particolare riferimento all´ottimale dimensionamento degli organici di Infrastrutture e Reti che, come ribadito sin dall´inizio del confronto, rappresenta la criticità assoluta che va colmata con un nuovo e mirato piano di immissioni di personale. In tale contesto affronteremo anche la nostra richiesta di stabilizzazione dei lavoratori interinali ora in scadenza. La nuova fase di consultazione regionale azienda sindacati La scelta di aver dato effettivo ruolo, durante il confronto Nazionale, alle Strutture Regionali consente ora di rendere più incisive le consultazioni regionali che non dovranno limitarsi alla sola ricollocazione del personale, ma dovranno definire diversi aspetti: - Tutela della reperibilità per UOR 1 su 4. - Copertura delle posizioni strutturate - Definizione delle Squadre operative e loro dimensionamento - Evidenziazione delle carenze operative - Tema infortuni / sicurezza - Ruolo agito dal sindacato Presidio delle attività esclusive - distintive e riflessi occupazionali Risulta necessario, affinchè Enel continui ad essere un punto di riferimento operativo nella gestione delle emergenze e delle attività ordinarie di esercizio e gestionali della rete di distribuzione nel rispetto dei vincoli imposti dalla concessione affidatale, il mantenimento in azienda delle attività "distintive ed esclusive". Tema fondamentale utile per definire il relativo dimensionamento del personale operativo, in una logica di mantenimento delle principali attività inerenti il ciclo produttivo aziendale, e di conservazione del patrimonio di conoscenze professionali e di esperienze acquisite in azienda dagli operatori. Sicurezza e provvedimenti disciplinari Abbiamo ottenuto un incontro urgente per esaminare quanto sta succedendo nei territori in merito all&#8217 avvio di ispezioni unilaterali sui vari cantieri. Il ricorso sistematico a provvedimenti disciplinari gravi, in alcuni casi anche il licenziamento, è da noi non condivisa e deve trovare soluzione positiva senza mettere in discussione il perseguimento dell&#8217 obbiettivo &#8220 infortuni zero&#8221 .

Realizzazione siti web www.sitoper.it