30 Settembre 2020
News
percorso: Home > News > News Verie

Disoccupazione ai massimi dal 2004

31-08-2012 12:30 - News Verie
A luglio il tasso risulta al 10,7%: è il dato peggiore dal 2004, inizio delle serie storiche. Nel confronto con l´anno scorso la platea dei senza lavoro sale di 2,5 punti. Altro record negativo: tre milioni di precari. Sud, disoccupata una giovane su due. Non accenna a scendere la disoccupazione in Italia. A luglio il tasso è stabile sul mese precendente al 10,7%. È il dato più alto dal 2004, anno d´inizio delle serie storiche mensili. Su base annua, invece, la disoccupazione cresce di 2,5 punti percentuali. Lo comunica l´Istat, che ha rivisto il tasso di disoccupazione di giugno dal 10,8% al 10,7%. Doppio record negativo nel secondo trimestre del 2012. Il tasso di disoccupazione (dati grezzi) ha toccato il 10,5%, in crescita di 2,7 punti percentuali rispetto ad un anno prima: si tratta del livello più elevato dal secondo trimestre del 1999 (11,2%). I contratti a termine sono quasi 2,5 milioni, al top dal secondo trimestre del 1993 sia in valore assoluto sia per l´incidenza sul totale degli occupati che toccato quota 10,7%. Sommando i collaboratori al numero dei contratti a termine si arriva alla cifra record, di 3 milioni di precari. Ed è ancora allarme per i giovani. Il tasso di disoccupazione dei 15-24enni, ovvero l´incidenza dei disoccupati sul totale degli attivi, è pari al 35,3%, in aumento di 1,3 punti percentuali rispetto a giugno e di 7,4 punti nei dodici mesi. In questa fascia d´età, le persone in cerca di lavoro sono 618 mila, pari al 10,2%. Nel Mezzogiorno quasi una giovane su due è disoccupata tra coloro che partecipano attivamente al mercato del lavoro.

Realizzazione siti web www.sitoper.it