11 Agosto 2020
News
percorso: Home > News > News Verie

Comunicato conciliazione tempi di vita e tempi di lavoro

11-11-2011 11:27 - News Verie
Care tutte e cari tutti, il 27 ottobre le OOSS hanno firmato un accordo che consentirà all´Enel di partecipare al bando (DPCM 277/2010) per il finanziamento di azioni positive per la conciliazione tra tempi di vita professionale e tempi di vita familiare (L53//2000). Di questo accordo si è molto discusso in Commissione Pari Opportunità, anche animatamente. Come sapete dal momento che sono entrata a far parte della Commissione ho sostenuto l´urgente necessità di adottare misure di conciliazione reali ed immediate, soprattutto per le lavoratrici e per i lavoratori delle sedi metropolitane. Tante volte iscritti e non iscritti, mamme e papà, mi hanno raccontato dei "tripli salti mortali" che ogni giorno devono fare per poter conciliare il lavoro con la vita familiare. Per questo, sin dal primo giorno ho portato alla Commissione una serie di proposte: · Aumento della flessibilità di orario per i genitori di bambini fino ai dieci anni · Permessi retribuiti per gli inserimenti negli asili nido e nelle scuole dell´infanzia · Agevolazione della fruizione del regime di part-time (attraverso, ad es., flessibilità ultragiornaliera ed elasticità della pausa pranzo) · Introduzione del part-time periodale · "Libretto assegni ore" genitori · Creazione di asili nido aziendali · Implementazione del telelavoro · · Permessi retribuiti malattia bambino L´occasione del finanziamento del dipartimento politiche della famiglia sembrava veramente ottima per poter realizzare almeno alcune delle mie proposte, e per questo mi sono battuta. La possibilità di avere a disposizione dei soldi pubblici non andava, secondo me, sprecata in servizi di lavanderia ed autolavaggio, per quanto possano essere utili in maniera marginale. Sarebbe stato più opportuno partecipare al bando con lo scopo, ad esempio, di consentire giorni di permesso retribuito per la malattia bambino o per istituire il tanto sospirato asilo nido aziendale. Avrebbe dato ai lavoratori il senso di una reale volontà, da parte dell´azienda, di considerare le esigenze della conciliazione come esigenze condivise. Purtroppo, però, gli accordi non si concludono da soli, e di fronte alla rigidità delle proposte fatte dall´azienda siamo riusciti, come Filctem-Cgil, a portare a casa un paio di cose importanti. Innanzitutto l´accelerazione della realizzazione del telelavoro, già previsto dal CCNL ma mai utilizzato realmente. In secondo luogo abbiamo ottenuto dall´azienda l´impegno a discutere con le OOSS a livello sia nazionale sia territoriale, ulteriori interventi per la flessibilità. Si apre, dunque, un nuovo fronte di negoziazione per portare avanti le nostre battaglie. E naturalmente continuerò a dare voce, come spero di aver fatto finora, alle vostre richieste sulle pari opportunità.
Documenti allegati

Realizzazione siti web www.sitoper.it