08 Luglio 2020
News
percorso: Home > News > News Verie

CHIMICI: al via la trattativa per il rinnovo del contratto di lavoro.Novità arrivano dalla FILCEM-CGIL

08-10-2009 - News Verie
Aperte il 6 ottobre a Roma, presso la sede della Confindustria, le trattative per il rinnovo del contratto dell´industria chimico-farmaceutica (oltre 200.000 i lavoratori interessati), in scadenza il 31 dicembre 2009. I sindacati del settore Filcem-Cgil, Femca-Cisl, Uilcem-Uil hanno illustrato alle associazioni imprenditoriali di Federchimica e Farmindustria le rispettive posizioni, non nascondendo che "il vero banco di prova - sostiene Alberto Morselli, segretario generale Filcem-Cgil - sarà il merito, la sola possibilità concreta per valorizzare il contratto nazionale, ricostruendo per questa via l´unità sindacale e il rapporto democratico con i lavoratori, ritrovando conclusioni unitarie al tavolo contrattuale". Nel prosieguo della trattativa " c´è un reciproco impegno tra noi e con le associazioni degli imprenditori: si discuterà di tutto, perchè tutte le piattaforme - aggiunge Morselli - contengono proposte interessanti da prendere in considerazione, anche perchè - ho notato - che tutte le organizzazioni presenti si sono mostrate interessate alla soluzione delle crisi produttive ed occupazionali aperte nel settore piuttosto che ....all´innalzamento della temperatura". Insomma, "resto convinto - prosegue cautamente ottimista il leader sindacale dei chimici - che il contratto non potrà che essere unitario soprattutto se pensiamo alla sua funzione anche come strumento di politica industriale, per la salvaguardia dell´occupazione contro i licenziamenti, fino alla difesa del potere di acquisto del salario". E proprio la tutela del potere di acquisto dei salari tagliati dalla crisi (i chimici Cgil chiedono 172 euro medi per il triennio 2010-2012), la ripresa della vertenza unitaria sulla riduzione del fisco nelle buste paga, la difesa strenua dell´occupazione contro i licenziamenti ("nessun impianto - è il monito di Morselli - deve essere chiuso"), l´autonomia negoziale della categoria e il rilancio della contrattazione di 2° livello, la proposta di istituire i Consigli di sorveglianza per l´indirizzo e il controllo sulle strategie dell´impresa, la richiesta (prevalentemente rivolta ai giovani) di definire "il contratto di inserimento e stabilità" (sostitutiva delle forme precarie oggi esistenti), rappresentano i "leit motiv" che la Filcem-Cgil mette a disposizione di tutti per il prosieguo positivo della trattativa.

Realizzazione siti web www.sitoper.it
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account